relazione-sana-duratura
Relazioni

5 Piccoli Principi Per Una Relazione Sana E Duratura

Che bello essere innamorati, non è vero? Tutte quelle fantastiche sensazioni, la gioia, la speranza, la disponibilità. Quando siamo cotti a puntino è come se nulla potesse davvero scalfirci, anzi, viviamo quasi a un metro da terra. Solo che via via che si cresce sembra sempre più difficile trovare “l’Amore”, quello vero.

È che ormai ne abbiamo passate tante di relazioni, ci abbiamo investito tanto e non siamo riusciti a cavarne nulla di buono. Personalmente credo che se una persona non si ferma a riconsiderare il quadro generale di come ha vissuto, scelto, di come si è comportato, è difficile che riesca a migliorare qualcosa nella sua vita.

E questo penso valga per ogni aspetto dell’esistenza, dalle relazioni al lavoro. Se cento volte non ha funzionato e non ci siamo preoccupati di capire in cosa, dovremmo rivivere altre cento delusioni. Provo così a delineare quali potrebbero essere i principi che ci aiutano a costruire una relazione sana, soddisfacente e anche duratura.

Tralascerò cose note a tutti, come ad esempio la fiducia nella coppia, la compatibilità, e via dicendo perché ne ho parlato in un altro articolo.


Qui ho parlato di come scegliere la persona giusta per un futuro insieme


1. Stare insieme per scelta e non per obbligo

Tante volte le coppie si trovano in situazioni di dipendenza: psicologica, affettiva o economica (o un mix di queste). Diciamo che chi decide di stare insieme dovrebbe saper stare discretamente bene anche da solo. O meglio, non dovrebbe avere fretta di stare con chiunque o di attaccarsi a qualcuno per paura della solitudine.

Ho visto persone stare con qualcuno perché gli assicurava un certo tenore di vita, salvo poi essere perfettamente consapevoli che il compagno le tradiva. Oppure persone che pur di allontanarsi dai genitori – e uscire di casa – erano disposte a stare con chi gli potesse assicurare un altro posto dove vivere.

A lungo andare questo tipo di dipendenze crea enormi ferite e riempie entrambi, nella coppia, di rancore e rabbia.

2. Saper collaborare

Tutti noi siamo pieni di difetti (o meglio, caratteristiche). E chiunque può aiutarci a migliorare o affossarci con le sue critiche. In una coppia entrambi dovrebbero sapersi aiutare con delicatezza, rispettando le fragilità dell’altro ed evitando di ferirlo di proposito proprio in quelle.

Dovremmo sempre ricordarci che nessuno è venuto al mondo per servirci e che potrebbe non sapere nulla di come vogliamo essere trattati. Anche se da piccoli ci hanno viziato in ogni modo, nessuno è tenuto a portare avanti per noi questa dinamica infantile. Meglio essere disponibili ad aiutarsi nei rispettivi percorsi di crescita, umani o professionali, che sottolineare sempre e solo ciò che non va.

Così come è meglio saper chiedere aiuto che arrabbiarsi pretendendolo. Quindi non scarichiamo sull’altro le nostre difficoltà trasformandole in colpe.

3. Saper parlare e sapersi venire incontro

Comunicare è fondamentale in una coppia. Non solo perché aiuta a colmare le enormi distanze date dalle gigantesche differenze personali – quindi aiuta a conoscersi in profondità, ma anche perché è forse l’unico mezzo per poter trovare insieme soluzioni che vadano bene a entrambi e che ci facciano crescere.

Tra le cose più importanti che si possono e si dovrebbero comunicare in una coppia ci sono le sensazioni, le aspettative, e i modi di vedere le cose – quindi anche come le si interpreta. Qualcosa che si dovrebbe assolutamente tenere a freno (ma io non ci riesco granché) sono le supposizioni, quando cioè affermiamo che “lui/lei ha fatto questo/quello per ferirci, per cattiveria, per farci arrabbiare” etc.

Se veramente stiamo con qualcuno che ci farebbe del male in maniera così deliberata, sarebbe meglio allontanarlo. Diversamente, dovremmo essere più obiettivi e meno infantili nei nostri giudizi e, meglio ancora, tenerli in sospeso il più possibile e essere disposti a riconsiderarli. Essere rigidi nella coppia porta solo fratture.

Inoltre è importante essere disposti a tenere in considerazione le opinioni dell’altro. Solo così noi potremmo aprire la nostra mente – che troppo spesso tende a chiudersi – e l’altro sentirà che gli diamo il giusto spazio. Lo valorizzeremo e renderemo la coppia più unita: in fondo, in due, si pensa meglio che da soli.

4. Sapersi divertire e rinnovare insieme

Arriva sempre la noia, dopo qualsiasi periodo idilliaco. In qualunque relazione. È la vita. Ma il segreto secondo me sta nel saperlo ammettere e nel cercare insieme di uscirne. Basta cambiare un po’ abitudini, fantastica su nuovi progetti e prospettive, frequentare luoghi o persone differenti.

Cambiare non è un male e non dovrebbe spaventare né noi né la persona con cui stiamo. In natura – lo dico spesso – ciò che non cresce o evolve muore inesorabilmente. E per non far morire una coppia bisogna fare esperienze nuove insieme. Per questo meglio che entrambi amino esplorare nuove possibilità. Sapersi divertire è un’altra caratteristica delle coppie felici, così come avere un senso dell’umorismo affine.

5. Sapersi prendere cura dell’altro

In molte coppie si pretende che l’altro ci ami e ci si concentra principalmente su quello. Ma forse, ciò che tiene veramente unita una coppia e la rende una coppia felice, è il sentire che l’altro si sta prendendo cura di noi. Quindi, più che aspettarsi tutto dall’altro, l’unica cosa che consiglierei di fare è amarlo, aiutarlo a risolvere le sue difficoltà, i suoi fallimenti, i suoi momenti negativi.

Dovremmo sapergli trasmettere il meglio di noi, il nostro supporto, aiutarlo a integrare le sue idee. Certo è vero anche che se anche dall’altra parte non accade altrettanto, la relazione non è equilibrata.

Non ho altro da poter aggiungere se non un pensiero da un libricino tanto breve quanto meraviglioso, Il Piccolo Principe di Antoine De Saint-Exupery e che dice:

“È il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante”

Ovviamente non credo che il tempo investito per prendersi cura di qualcuno e crescere insieme, sia mai “perduto”, anzi. Stare insieme è un viaggio incredibile che ci dà la possibilità di esplorare moltissimo del mondo ma soprattutto di noi stessi. È con lo stimolo e il confronto con l’altro che, inevitabilmente ci troviamo di fronte a un bivio, ogni volta: crescere o scappare.

Cosa ne pensi?

Accordo Operativo Amazon

Il Flusso Magico partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Sblocca Il Contenuto Con i Pulsanti Sotto e Aspetta Qualche Secondo




Condividi con un amico