Abilità

Cos’hanno davvero in comune le persone di successo

M Molti di noi vogliono avere successo e diventare persone di successo, perché questo potrebbe voler dire:

  • costruirci un futuro degno di essere vissuto
  • liberarci dalle preoccupazioni
  • sentirci soddisfatti di ciò che abbiamo realizzato (dare un senso alla nostra esistenza). E, se possibile…
  • lasciare ai nostri figli (o a chi verrà) qualcosa di valore

Ma spesso non sappiamo cosa hanno in comune, come vivono e come pensano le persone di successo. Non sappiamo come sono veramente. E soprattutto non sappiamo quali difficoltà hanno vissuto.

Qualche esempio?


Oprah Winfrey
La conduttrice televisiva, attrice e filantropa statunitense ebbe un’infanzia a dir poco drammatica, fra abusi e miseria.

J. K. Rowling
L'autrice della famosa serie di Harry Potter vide la sua opera rifiutata moltissime volte.

Meryl Streep
La pluripremiata attrice statunitense fu rifiutata per il ruolo di King Kong perché definita “troppo brutta”

Walt Disney
Il creatore di cartoni animati di enorme successo, fu definito, dalla rivista Kansas City Star, come privo di immaginazione e buone idee.

Steven Spielberg
Il celebre regista, sceneggiatore e produttore, ha vinto numerosi premi nella sua carriera. Fu respinto molte volte dalla USC Cinematic Arts (l’università californiana per le arti cinematografiche).

Howard Schultz
Il proprietario di Starbucks, prima di avere successo, ha vissuto nelle case popolari in condizioni di grande povertà.

 

Di molti imprenditori e persone di successo ignoriamo i fallimenti, ignoriamo come abbiano ricostruito più volte la loro fortuna dopo uno o più disastri professionali, finanziari e umani.

Dovremmo sempre ricordare infatti che:

“Ogni volta che guardi una persona di successo, vedi solo le glorie pubbliche, ma mai i sacrifici fatti in privato per raggiungerle.”

– Vaibhav Shah

Se hai letto gli articoli riguardanti la realizzazione dei desideri e il raggiungimento del successo (li trovi anche in fondo all’articolo) avrai capito che, per realizzare qualcosa di veramente importante nella propria vita, c’è qualcosa di più importante del talento.

Ed è quello che ha permette a molti imprenditori e personaggi famosi, non solo di realizzare i propri sogni ma anche di mantenersi a un certo livello mantenerlo nel tempo. Il loro segreto?

Sicuramente la perseveranza. Una mix di fiducia incrollabile e resilienza, un maniera unica di essere costanti e positivi.

Ma essere perseveranti non è per niente facile. Come si riesce quindi ad essere davvero perseveranti?

Costruendo abitudini di eccellenza

Se trasformiamo un’attività, per quanto faticosa possa essere, in un’abitudine, riusciremo a compierla più facilmente nel tempo.

E ripetere un’attività giorno per giorno costituisce il segreto verso il raggiungimento dei nostri obiettivi.

Ma forse non non mi credi.

La dimostrazione di questa idea sta nel fatto che gli imprenditori e personaggi di successo, intervistati, rivelano di avere determinate abitudini giornaliere piuttosto che altre. Le scelgono e le perfezionano nel tempo per avere il massimo rendimento da sé stessi.

Avere delle routine sane non è solo come costruire fondamenta solide che rendano più serene le nostre vite e le nostre attività.

Le routine o abitudini sane sono a tutti gli effetti dei facilitatori per il successo.

Sono determinate abitudini a portarci e soprattutto a mantenerci là dove vogliamo tutti arrivare.

In questo articolo, dopo averne studiate e raccolte un certo numero, ti svelerò quali sono le principali abitudini di eccellenza delle persone di successo.

Per essere più chiaro le suddividerò in 3 aree: gestione risorse, salute e armonia.

Gestione di risorse: tempo / denaro / energie

♦ Andare a letto presto – Siamo ormai abituati a trascinarci fino a notte fonda con social e tv. Spesso non riusciamo a chiudere occhio perché abbiamo delle preoccupazioni oppure perché non siamo sufficientemente stanchi. Altre volte è proprio lo stress a tenerci svegli tramite il cortisolo (che si può dimunire con la rodiola. Leggi qui l’articolo ->)

♦ Svegliarsi presto – Tutti coloro hanno iniziato a svegliarsi prima affermano di essere diventati più efficienti e più calmi durante la giornata.

Ne parla chiaramente Hal Elrod nel suo libro Miracle Morning affermando che la mattina è il miglior momento per concentrare le attività più importanti. Specialmente ciò che si vuol far diventare una sana e costruttiva abitudine.

♦ Di sera, ricontrollare gli impegni del giorno dopo – Questo aiuta a mantenerci focalizzati su ciò che dobbiamo fare e ci permette di evitare distrazioni, improvvisazioni, confusione e ansia.

♦ Progettare a lungo termine – Le persone di successo non si sono inventate un progetto giorno per giorno. Hanno avuto una visione e poi hanno creato un piano d’azione. Non sarà stato perfetto e l’avranno anche rimesso in discussione e trasformato, ma si sono attenuti a quella meta.

Meglio evitare le liste da fare (to do list) e programmare a lungo termine, perché le cose migliori e più durature necessitano di molto tempo e molte energie.

♦ Utilizzare la disciplina per dire “no” a ciò che non rientra nei nostri progetti – In questo rientrano le perdite di tempo, il saper rifiutare inviti per occasioni che ci distolgono dai nostri traguardi. Esempio? Nessun uomo di successo è arrivato dov’è uscendo continuamente ad ubriacarsi con gli amici. Molti hanno rifiutato di fare una vita dissoluta per crearsene una equilibrata.

La difficoltà in questo sta nel timore di essere lasciati soli. Ciascuno dovrà valutare quanto vale un’amicizia o una relazione. L’isolamento non fa bene al successo ma nemmeno l’eccesso di sballo.

♦ Investire le risorse (specialmente il denaro) in strumenti utili al nostro progetto – Spesso ci si dimentica che è più importante costruire un acquedotto che trasportare ogni giorno secchi d’acqua (secondo quanto narra un famoso racconto).

Quando abbiamo un progetto in cui crediamo e che può cambiarci la vita, dovremmo investire il denaro e le energie in strumenti utili. Quali? Quelli che rendono veramente più facile ed efficace ciò che stiamo facendo.

Esempi di come non spendere soldi? Comprare sciocchezze esteriori. Comprare qualcosa con funzioni avanzate che non useremo mai. Utilizzarli per sentirsi ricchi e benestanti (cene, viaggi, oggetti, vestiti, gioielli) prima ancora di aver raggiunto i nostri obiettivi.

♦ Concentrarsi su una sola cosa al giorno: il task principale, quello più importante – i grandi imprenditori puntano ai risultati e si fanno guidare da quelli. Ogni giorno scelgono un compito fondamentale, un obiettivo chiave utile al loro progetto.

Per farlo bisogna ragionare in termini di priorità e buon senso. I dettagli (importantissimi sul lungo periodo) possono aspettare: meglio produrre sostanza.

♦ Costruire abitudini sane e perseveranti – Avere l’abitudine di costruire buone abitudini è una capacità imprescindibile per avere e mantenere un certo successo.

Se continuiamo a cambiare approccio, progetto, o se siamo magari scostanti non riusciremo ad essere determinanti nel solidificare il nostro sogno. Non lo porteremo mai in vita.

 Salute

♦ Curare la propria alimentazione – Mangiare sano, nutriente, e nelle quantità adeguate è il vero premio per la nostra salute.

L’alimentazione rappresenta il carburante che ci permette di percorrere chilometri e chilometri. Se utilizziamo carburante scadente, intossicante, il nostro motore si fermerà (a volte in maniera irreparabile).

Il cibo sano è uno dei tasselli fondamentali per la nostra vita..

♦ Fare esercizio fisico – muoversi ha innumerevoli vantaggi, e le persone di successo lo sanno.

Fare sport può essere molto divertente se trovi l’attività giusta al tuo temperamento.


Vuoi scoprire come liberare il tuo potenziale?
Leggi l’articolo su “I 3 neurotipi fondamentali per attivare il nostro potenziale

 


Inoltre schiarisce la mente, ci ricarica, ci rafforza, ci rende molto resilienti rispetto allo stress e alle difficoltà della vita.

♦ Migliorare il proprio dialogo interiore – Concetto veramente interessante: sembra che le persone di successo abbiano imparato a parlare a sé stessi in maniera costruttiva.

In questo modo si diventa coach di sé stessi (anche se poi un coach in carne ed ossa fa sempre comodo).

 Armonia

♦ Calmare la mente – È chiaro come la nostra mente abbia un ruolo fondamentale sulle nostre vite. Se siamo sempre arrabbiati, sulla difensiva, sfiduciati, reagiremo negativamente ad ogni nuova occasione, scartando anche quelle buone.

Calmare la mente è un’attività che le persone di successo praticano regolarmente come parte integrante dei loro progetti.

Possiamo utilizzare la meditazione, lo yoga, le arti creative, la musica, il massaggio. Ma anche qualcosa di più dinamico se siamo tipi energetici, come sport estremi o ad alta intensità.

Di soluzioni ne esistono un’infinità.

♦ Orientarsi verso le soluzioni – La mente delle persone di successo non solo punta a trovare soluzioni ma ha fiducia in questo processo. Ed è il segreto con cui riescono a superare molte difficoltà con leggerezza.

Sanno che le cose non sono mai perfette, e nemmeno si aspettano che lo siano. Diciamo che non ne hanno bisogno perché, orientati alle soluzioni, sono loro ad aggiustare ciò che non va.

Non prendono i problemi sul personale. Cercano di superare gli ostacoli.

Piccola riflessione – Prova a pensare a due tipi di situazioni in cui stai guidando la tua auto in città. In entrambe le situazioni hai davanti a te un ostacolo. In una è rappresentato dall’auto di un tizio qualunque che non si muove e non ti fa passare. Nell’altra ti trovi davanti all’improvviso uno scatolone. Cosa faresti nell’una e nell’altra situazione? Probabilmente in quella dove c’è il tizio che non si muove, tenderemo a sentirci irritati, nervosi, se non di più. Sorpassandolo lo guarderemo male e forse inveiremo. Nell’altra, scanseremo tranquillamente l’oggetto sorpassandolo ma senza provare sensazioni negative. E quest’ultimo è esattamente il modo in cui le persone di successo affrontano le difficoltà.

♦ Trovare la giusta ispirazione (ascoltare i suggerimenti, trovare un motivo profondo per il loro obiettivo, imparare dai migliori) – Quando conosciamo il valore del nostro progetto (il perché lo facciamo) abbiamo un’inesauribile motivazione. Se siamo coscienti che produrrà un miglioramento, non solo per noi, ma anche per altri esseri viventi, sviluppiamo una maggior resilienza alle difficoltà.

Le persone di successo ascoltano gli altri prendendo spunto, non sentendosi criticati.

Inoltre, tutti hanno dei punti di riferimento che ritengono migliori di loro. Persone, anche in altri campi, che hanno incarnato la metafora di ciò che stanno tentando di realizzare anche loro.

♦ Leggere molto – Tutte le persone più brillanti, affascinanti, e di successo leggono (anche molto), ogni giorno. È un modo infallibile e unico di connettersi a personalità e professionisti di tutto il mondo e di tutte le epoche. Un continuo entrare in un flusso magico di spunti.

♦ Costrure stabilità – Punto fondamentale. Le persone di successo puntano a obiettivi a lungo termine che cambino positivamente, da lì in poi, le loro esistenze. I cambiamenti a cui tendono sono più difficili da ottenere ma sicuramente più duraturi.

♦ Aiutare gli altri a realizzare i loro sogni – Qui ci sono importanti fattori umani in gioco: l’umiltà, la generosità e la gratitudine. Quando cerchi di crescere sai che senza l’aiuto di altre persone non ce la faresti. Così, chi ha avuto successo, cerca di aiutare altre persone a realizzare i loro sogni.

Può trattarsi anche di semplice beneficenza. Molto spesso si tratta di investire parte del proprio denaro per costruire scuole, ospedali, centri sportivi, per i meno fortunati.

Imitarne le abitudini, quanto mi aiuterà ad avere successo?

Nel mondo del fitness si dice: allenati secondo il corpo che vuoi. Fai le stesse cose che fa quell’atleta di cui ti piace la fisicità e inizierai ad avere quelle caratteristiche invece di altre (certo poi i risultati varieranno da tanti altri fattori ma due maratoneti avranno un corpo simile).

Questo significa che il corpo si adatta e si trasforma a seconda degli stimoli che riceve.

La stessa cosa accade con le abitudini, che non sono altro che la ripetizione di determinati processi. Se sono buone abitudini sono in pratica degli algoritmi di eccellenza.

“Le buone abitudini sono algoritmi di eccellenza”

Esistono moltissimi esperti del comportamento umano che consigliano una cosa chiamata:

“Agisci Come Se”

Il primo a rendere noto questo principio fu lo psicologo e filosofo statunitense William James alla fine dell’800 e, in sostanza, si basa su questo principio: per raggiungere un risultato vivi e comportati come se l’avessi già raggiunto.

Ed è una cosa che funziona, come moltissime persone di successo raccontano. Ascoltandone i racconti si nota come tutti sognassero un certo traguardo, si comportassero come se fossero già in quella posizione, si facevano carico di responsabilità elevatissime prima ancora di trovarcisi.

Molti raccontano che sentivano un richiamo a fare qualcosa di straordinario, altri che dovevano perfezionare al massimo le loro creazioni per alzarne il livello, altri che facevano i lavori più umili con l’eleganza e un calore umano del tutto singolari.

E si impegnavano a fare le cose in un modo che non era richiesto lì per lì.

Ecco che, “agire come se“, diventa la corsia preferenziale a scorrimento veloce di chi vuole veramente raggiungere traguardi importanti per sé e per altri esseri umani.

E replicare le abitudini delle persone di successo è un po’ come avere del carburante speciale per compiere cose eccezionali.

Alcune per te funzioneranno, altre meno, ma provale tutte. Potresti iniziare ad andare molto più veloce verso i tuoi sogni!

Come Vivere Meglio Senza Cambiare Lavoro

Paolo Panatta

Ho creato Il Flusso Magico per aiutare le persone a trasformare e migliorare la propria vita con un approccio olistico che comprenda Mente, Corpo e Anima. Mi ritengo un ricercatore appassionato e curioso, che si affida soprattutto alle scoperte scientifiche e all'esperienza personale. Inoltre credo nella condivisione di tutto ciò che è stato scoperto ma che è ancora poco conosciuto.

Condividi con un amico