Alimentazione

Non tutti i grassi vengono per nuocere (anzi!)

Senza andare troppo nello specifico, i grassi, insieme a carboidrati e proteine, sono elementi essenziali per il nostro organismo. Fanno parte dei cosiddetti macro-nutrienti, una semplificazione di ciò che possiamo ottenere dal cibo.

C’è da alcuni anni un fraintendimento riguardo ai grassi dovuti in parte al linguaggio e in parte a semplificazioni basate su studi errati e strategie di marketing.

Dal momento che siamo una società che lotta contro il peso superfluo, pensiamo che se volendo perdere grasso dobbiamo evitare i grassi. Assolutamente no.

Ancora oggi sono demonizzati come se fossero l’unico motivo per cui accumuliamo grasso superfluo, ma non è così. La percentuale di grassi (buoni) che va assunta giornalmente può anche arrivare al 30% (quasi un terzo dei macro-nutrienti necessari al buon funzionamento del nostro organismo).

grassi-in-meno

Dire che i grassi sono l’unico responsabile dei nostri chili in più, è una grande sciocchezza. È solo una delle principali strategie che i produttori di cibo industriale utilizzano per convincerci a comprare. “Se non ci sono i grassi allora non ti farà ingrassare: perciò compralo e mangiane quanto ne vuoi!”

In realtà ciò che ci fa ingrassare è, in linea di massima (e come ho già illustrato in altri articoli), un eccesso di calorie totali ingerite rispetto al nostro fabbisogno giornaliero.

“I grassi hanno importanti e necessarie funzioni per la nostra salute e non è consigliabile eliminarli o diminuirli drasticamente.”

I grassi hanno importanti e necessarie funzioni per la nostra salute e non è consigliabile eliminarli o diminuirli drasticamente. Infatti:

  1. sono fonte di energia a lento rilascio
  2. aiutano ad utilizzare le vitamine liposolubili (A, D, E, K)
  3. aiutano nella produzione di ormoni utili al nostro metabolismo
  4. possono aiutare la produzione di colesterolo buono
  5. aumentano il senso di sazietà e la permanenza del cibo nel nostro stomaco
  6. legano i sapori soddisfacendo il senso del gusto (l’insoddisfazione mentale è una delle nostre continue ricerche di cibo)

Grassi buoni e grassi cattivi

I grassi non sono tutti della stessa qualità ma, negli articoli divulgativi, vengono suddivisi in buoni e cattivi. Questa distinzione è fondamentale per avere consapevolezza di cosa ci fa bene e cosa ci fa male.

Generalmente sono considerati buoni i grassi insaturi (mono- e polinsaturi) e cattivi quelli saturi. Esistono delle eccezioni che però vanno tenute in conto.

Grassi buoni: gli insaturi

In questo gruppo troviamo i grassi di origine vegetale, compresi gli olii che se ne ricavano: olive, noci, arachidi, mandorle, macadamia, noci pecan, avocado, olii e semi di: mais, girasole, lino, soia.

L’olio di oliva, ad alte temperature, si trasforma passando da grasso insaturo a saturo. Per questo o si usa a crudo, o si aggiunge a fine cottura, o si utilizzano olii più “resistenti” per cucinare (girasole, mais, arachide).

grassi-buoni

Inoltre troviamo degli ottimi insaturi anche nei pesci grassi (salmone, sardine, tonno, sgombro, acciughe, aringhe) e nell’olio di pesce (le perle usate come integratori).

Anche se è un grasso saturo, l’olio di cocco (e il frutto stesso) è considerato un ottimo grasso buono. Tiene anche bene la cottura essendo saturo.

Grassi cattivi: grassi saturi e trans idrogenati

Generalmente i grassi nocivi per la nostra salute sono, grosso modo, tutti quelli animali, insaccati e salumi compresi.

Grassi molto pericolosi sono quelli derivanti da processi come la frittura (se ripetuta nello stesso olio sono ancora più tossici) e la rosolatura delle carni grasse.

Esistono poi i grassi trans idrogenati usati in ambiente industriale per aumentarne la densità. Sono altamente tossici per il nostro organismo. Grassi saturi e trans sono onnipresenti nel junk-food (cibo spazzatura). Per questo è buona norma leggere attentamente le etichette per evitare di ingerirli.

Quindi non abbiate alcuna paura dei grassi buoni e integrateli nella vostra alimentazione, cercando di utilizzarli al posto di quelli saturi/cattivi. Per sapere come e quanto potete consultare applicazioni utili come MyFitnessPal o simili.

Cosa ne pensi?

Accordo Operativo Amazon

Il Flusso Magico partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Sblocca Il Contenuto Con i Pulsanti Sotto e Aspetta Qualche Secondo




Condividi con un amico