ricaricarsi-davvero-in-vacanza
Salute ed Energia Sviluppo Interiore

6 Modi Facili Per Ricaricarsi In Vacanza

Tra lavoro, figli, amicizie, passioni, non facciamo che fare, fare, fare, senza prenderci un minuto per assimilare la vita, elaborarla, rivedere le esperienze vissute e magari prendere decisioni migliori. Tutto l’anno lo passiamo a fare di più con sempre meno energia e lucidità.

Corriamo, spingiamo, ci sforziamo, e quando arrivano le vacanze tendiamo a fare esattamente la stessa cosa, perché tendiamo a organizzarle con la stessa mentalità. Quante volte abbiamo sentito dire da qualcuno: “sono appena tornato dalle vacanze ma sono più stanco di quando sono partito!” Curioso vero?

Le tanto attese vacanze estive possono rivelarsi quindi fonte di ulteriore stress e stanchezza, mentre dovremmo riuscire, almeno per uno o due mesi, a invertire questa tendenza e ricaricarci alla grande.

Quando pensiamo al da farsi in vacanza, cerchiamo di inserire più cose possibili, perché non vogliamo perderci nemmeno un minuto di divertimento. Non consideriamo poi il fatto che, di solito, in un viaggio non siamo esattamente soli. Dobbiamo convivere più del solito, con la famiglia o gli amici. In realtà ciascuno avrebbe bisogno di diversi momenti di intensa tranquillità per potersi riposare e riacquistare energie e lucidità.

Le vacanze, se non pensate con una certa dose di buon senso, possono trasformarsi in dolorose occasioni di litigi e sfoghi di stress. Cosa possiamo fare per goderci davvero una vacanza rigeneratrice? Potrei riassumerlo in tre semplici concetti: calmare (rallentare) la mente, ricongiungersci con le cose eccellenti della nostra vita e ricaricarci.

Ecco 6 modi per fare in modo che le nostre vacanze siano occasione per recuperare energie e gioia di vivere.

1. Fare meno cose ma con la giusta attenzione

La mente lavora al meglio quando deve scegliere e gestire pochissime opzioni. Il multitasking è da tempo considerato uno stress inutile per la mente e il corpo, perciò meglio evitarlo. Non è utile quindi riempire ogni giornata con luoghi da visitare o cose da fare. Meglio limitare e semplificare le possibilità, così che ciascuna acquisterà maggior valore: riusciremo a dedicarle la giusta attenzione.

Se vogliamo visitare un luogo o provare qualcosa di diverso prendiamoci il giusto tempo per farlo, con lentezza, passione. Cerchiamo di viverlo davvero e di conoscerlo in profondità. Rallentiamo, osserviamo, gustiamoci il momento e l’esperienza, facciamoli durare. Questo vale per qualsiasi cosa avremo voglia di fare. Puntiamo sulla qualità piuttosto che la quantità.

Proviamo soprattutto ad adattarci a ciò che troviamo, imparando a vivere bene con meno. Sarà un’esperienza unica di riscoperta di ciò che è importante.

2. Dedicare tempo a noi stessi

Per ricaricarci la mente ha bisogno di poter rallentare e raggiungere una sua quiete. A questo proposito ci aiuteranno momenti di meditazione, di silenzio, di calma, anche di riordino (di cose, ambienti, progetti).


Di meditazione ne ho parlato qui


Possiamo tenere un diario sia ad inizio che a fine giornata, ci aiuterà a rielaborare le esperienze e ad arricchirci di ricordi. Possiamo ascoltare la nostra musica preferita, fare un bilancio delle cose meravigliose vissute durante l’anno lavorativo ed esserne grati, trascorrere del tempo nella natura.

Proviamo a lasciare da parte smartphone, tablet, comodità di ogni tipo. La tecnologia ci distrae da tutto e rende artificiale qualunque cosa. La tecnologia può seriamente rovinare le nostre giornate.

3. Provare cose nuove

Esplorare con la mente, il corpo e l’anima, ci aiuterà a staccarci dalla routine, dalla noia di ciò che già conosciamo. In fondo ci ancoriamo un po’ troppo al ‘conosciuto’, e rischiamo di limitare la gamma di conoscenze ed esperienze che potremmo fare.

Proviamo a mangiare cibi nuovi, conoscere persone di altre culture e le loro usanze, provare attività nuove ma senza ricadere nel riempire completamente la giornata di cose differenti. Riusciremo a staccarci pian piano dalle nostre paure e gustare il valore della scoperta.

Lasciamoci andare nella fiducia che di là dal conosciuto c’è comunque qualcosa che ci riempirà di meraviglia e di felicità.

4. Seguire la via della magia

Proviamo qualcosa di romantico, avventuroso, misterioso. Usiamo il cuore anche solo per dormire sotto le stelle con la persona che amiamo o coi nostri amici. Non allontaniamo la nostra capacità di “essere umani”, di essere parte del tutto. Ritroviamo l’innocenza negli esseri che la possiedono (bambini, cuccioli) e ricordiamoci com’è accettare la vita senza dover giudicare tutto e tutti.

Prendiamoci del tempo per ricongiungerci con qualcosa di più grande di noi, anche solo per recuperare speranza e ispirazione. Chiediamo perdono per aver fatto del male a qualcuno, diciamo grazie a chi ci ispira e ci rende più forti.

Possiamo usare un libro, un film, un’opera teatrale o artistica. Possiamo creare o costruire qualcosa, giocare, decorare, suonare uno strumento, ballare senza preoccuparci di nulla. Fare cose che ci ricordano l’immensità dell’universo, che risvegliano la nostra fantasia e il nostro senso del Mistero.


Del Mistero ho parlato in questo articolo


Celebriamo la grandezza della Vita vissuta in armonia.

5. Ricongiungerci con gli altri

Ci farà sentire meglio poter aiutare qualcuno, anche uno sconosciuto. Possiamo cercare di riconquistare la persona che amiamo e farla sentire speciale, anche se stiamo ancora con lui/lei. Possiamo dedicare un giorno intero a qualcuno a cui vogliamo bene, un amico, un genitore, un figlio.

Proviamo a servire qualcuno piuttosto che pretendere che siano gli altri a farlo. Prendiamoci del tempo per capire le ragioni degli altri.


Delle ragioni degli altri ne ho parlato qui


Il senso di armonia sta nel cercare di capire che ogni essere vivente che incontriamo ci somiglia in qualcosa e che è una parte di noi.

6. Decompressione prima e dopo

Prima di partire e di tornare a lavoro teniamoci almeno un paio di giorni per fare decompressione. Si tratta di avere il tempo di organizzarsi con calma, elaborando il fatto che stiamo per partire o per ricominciare la vita di tutti i giorni. Bisogna concederci il giusto tempo per cambiare marcia: questo renderà qualunque viaggio molto più piacevole.

Queste sono tutte attività che possiamo tranquillamente inserire nei progetti delle nostre vacanze. Anche con due giorni a settimana, faranno emergere le nostre migliori risorse interiori, ci cureranno e ci renderanno più forti.

Recuperando una mente serena e riuscendo a ricaricarci trascorreremo delle meravigliose vacanze degne di questo nome.

Cosa ne pensi?

Accordo Operativo Amazon

Il Flusso Magico partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Sblocca Il Contenuto Con i Pulsanti Sotto e Aspetta Qualche Secondo




Condividi con un amico