cose-che-dovremmo-smettere-di-fare-per-essere-più-felici
Sviluppo Interiore

11 Cose che dovremmo smettere di fare (per iniziare ad essere più felici)

N Nel 2015, alla Conferenza sulla scienza e l’analisi avanzata dei dati dell’Ieee, fu presentato uno studio del Mit in cui si affermava (e si dimostrava) come un algoritmo di un un computer potesse prevedere facilmente il comportamento di una data persona. E che lo potesse fare meglio di qualunque essere umano.

Anche se questo può sembrare sbalorditivo e un tantino preoccupante, in realtà tutto ciò è possibile per come funziona la mente umana: per scorciatoie basate sull’esperienza. In pratica la mente non potendo valutare ogni singolo istante della sua esistenza come nuovo, utilizza decisioni già prese. Cioè utilizza il passato per vivere nel presente e costruirsi il futuro.

Alcuni aspetti della mente uniti e alcune caratteristiche del mondo circostante, che tendiamo ad ignorare, sono in realtà due delle principali fonti di sofferenza per l’essere umano.

C’è la cultura in cui siamo immersi che, da quando siamo nati, ci trasmette aspettative e indicazioni di comportamento: cosa possiamo o non possiamo fare e cosa rischiamo a fare di testa nostra.


Scopri come la società influenza la nostra felicità


Ci sono poi i meccanismi mentali, di cui ti parlavo all’inizio, quelli che la mente utilizza per non sprecare energie o rimanere bloccata. Quest’ultimo riguarda il fatto che troppi stimoli per la mente ci farebbero impazzire. Così col tempo impariamo presto a filtrare e pre-giudicare gli eventi, le persone e le loro azioni.

In pratica, per essere sicuri di non affaticarci troppo utilizziamo sempre e solo le solite risposte basate su esperienze passate, traumi e ferite. Ognuno di noi vive perciò con un set già pronto di reazioni automatiche. Ci ritroviamo perciò di fronte al presente come se fosse la ripetizione di cose passate. E non andiamo più avanti.

In che modo tutto questo ci rende infelici? In tutti quei modi in cui ti mostrerò in questo articolo.

In sostanza: trattiamo ogni novità, anche potenzialmente positiva, come se fosse una minaccia già incontrata nel passato. Inoltre, per via di alcuni timori inconsci, ci costringiamo ad avere dei comportamenti che non ci rispecchiano (quindi a rifiutare chi veramente vogliamo essere).

Il danno che ci auto-infliggiamo è enorme.

Pemettendo che non sono né uno psicologo, né un life coach, né un counselor, spero ugualmente che questi suggerimenti possano esserti utili per sentirti meglio ed utilizzare meglio la tua mente.

Vediamo cosa dovremmo smettere di fare o su cosa dovremmo lavorare per sentirci meglio…

Come Vivere Meglio Senza Cambiare Lavoro

Paolo Panatta

Ho creato Il Flusso Magico per aiutare le persone a trasformare e migliorare la propria vita con un approccio olistico che comprenda Mente, Corpo e Anima. Mi ritengo un ricercatore appassionato e curioso, che si affida soprattutto alle scoperte scientifiche e all'esperienza personale. Inoltre credo nella condivisione di tutto ciò che è stato scoperto ma che è ancora poco conosciuto.

Condividi con un amico

Ci aiuti a crescere?
Con una condivisone, un like sulla pagina, o una piccola donazione puoi fare molto per noi.